b_600_400_16777215_00_images_sampledata_OrvietoLocandina.jpg

Concerto memorabile del Coro di Subiaco nel duomo di Orvieto lo scorso 27 ottobre. Memorabile per molteplici ragioni. Memorabile perchè tenutosi in una cornice architettonica e religiosa di importanza straordinaria come il duomo gotico della città umbra. Memorabile per ragioni musicali. Il Coro di Subiaco e l’Orchestra Estro Armonico di Roma con i solisti Giuseppe Ruggero, tenore, e Seungwa Jeong, baritono,  sotto la direzione del maestro Fernando Stefanucci, coadiuvato per il coro dal maestro Stefano Quaresima, hanno eseguito la Messa di Gloria di Mascagni. Messa eseguita per la prima volta nel 1891 proprio nel Duomo di Orvieto sotto la direzione di Mascagni stesso. E’ stato quindi replicato un evento musicale storico a distanza di oltre cento anni.

Memorabile anche il motivo del concerto: omaggio che Subiaco ha voluto tributare a S.E. Mons. Benedetto Tuzia, attuale Vescovo di Orvieto-Todi. Nato e cresciuto a Subiaco, dove divenne sacerdote, Mons. Tuzia è diventato ordinario dell’ importante diocesi umbra dal giugno di quest’anno.

Una folta rappresentanza di sublacensi si è quindi unita al Coro per incontrare e salutare Mons. Tuzia e insieme al vescovo hanno potuto  assistere ad un concerto musicalmente eccezionale e che ha riscosso un entusiastico tributo finale. Invece del bis poi, il coro e l’orchesta hanno eseguito il Tantum Ergo di Schubert, possente brano a quattro voci in omaggio all’importanza di Orvieto nella storia della devozione eucaristica.

Al concerto era presente il Sindaco di Subiaco con molti esponenti della  giunta comunale e l’Abate dei Monasteri di Subiaco. Ad accoglierli l’assessore alla cultura del comune di Orvieto.

Piacevole e commovente il discoso di ringraziamento del Vescovo Tuzia che  ha sottolineato come la collaborazione e l’accordo  permetta all’uomo di raggiungere risultati eccezionali, nella musica e nella vita.

Benedetto Appodia

0
0
0
s2smodern